Castle of Innocence

Joel Jimenez

Il progetto Castle of Innocence dell’artista Joel Jimenez scava nello spazio concettuale del Museo dei Bambini del Costa Rica e nel suo lascito culturale come ex-Prigione Centrale, per esaminare le dinamiche di potere presenti nel controllo delle narrative e della percezione storica.
Lavorando con materiali di archivio risalenti al periodo della prigione, ricostruzioni di celle della prigione, e oggetti e ambienti simbolici presi dal Museo dei Bambini, il progetto interroga l’utilizzo storico della fotografia come documento di verità, il ruolo della memoria nella ricostruzione delle identità, e l’influenza del passato nel nostro rapporto con la realtà.
Il progetto si serve di una narrativa non lineare per mettere a confronto le tracce di trauma e violenza dal passato dell’edificio come prigione con gli ambienti illusori del contesto attuale del museo. Questa strategia crea un nuovo spazio interpretativo, da cui emergono apparenti ricorrenze e contraddizioni, i confini tra realtà e invenzione iniziano a dissolversi facendo così emergere un senso rinnovato di spazio e identità.
L’immaginario che costituisce questa serie sviluppa un’atmosfera inquietante associata con la segretezza di certe informazioni e la creazione di miti; alcuni temi ricorrenti percorrono la serie, come la ripetizione di artefatti collegati all’esame della conoscenza, o l’analisi di gesti all’interno dei materiali di archivio attraverso la giustapposizione di immagini.
Lo studio del Museo dei Bambini fornisce un spazio di riflessione sulla passività del nostro sguardo sulle immagini, sull’importanza dell’immaginazione nella nostra comprensione della realtà e sullo spazio liminale tra protezione e controllo nella nostra epoca di post-verità.

Info
Venerdì, sabato e domenica
dalle 10.00 alle 19.00
dove

Centro Culturale Altinate San Gaetano

Via Altinate, 71

it_ITItalian
Copy link
Powered by Social Snap